Miglior Antivirus 2017 a Pagamento: vincitori e perdenti

Ciao, e benvenuto nel mio sito!
Se mi stai leggendo, probabilmente anche tu vuoi capire se esiste un criterio oggettivo per scegliere la protezione ideale per il tuo pc, dato che è molto facile imbattersi in pseudo-recensioni spesso troppo commerciali e fuorvianti di questi prodotti. Inoltre, se la vastità della scelta e l’ assortimento dei prezzi da una parte sono un bene, dall’ altra possono generare confusione.

Dopo aver visto i limiti tipici di un programma freeware e perché tale soluzione non sia sempre idonea, scopriremo dunque ora quale tra i più famosi competitors si aggiudicherà l’ appellativo di miglior antivirus 2017 a pagamento.

CLASSIFICA AGGIORNATA 2017 *

Premessa: dato l’ alto numero di produttori, ho inserito il link diretto per accedere velocemente e risparmiare tempo. I produttori rendono inoltre disponibili le versioni gratuite di 30 giorni dei loro prodotti, per chi giustamente preferisce prima valutarne l’ efficacia.

Punteggio Ottimo:

I tests, i cui valori sono quantificabili e ricavati dall’ istituto indipendente Av-Test, ci indicano che questi programmi sono gli unici che oggi garantiscono al contempo una barriera difensiva al 100%, impatto pressoché nullo sulla velocità del sistema, e fruibilità impeccabile delle risorse senza fastidiosi intoppi (ad esempio blocchi di programmi non dannosi e di siti non malevoli). Norton, dopo essere brevemente sceso di posizione nel test precedente, è finalmente risalito in vetta, dove risiede abitualmente.

“Ok ma.. quale scelgo?” Nonostante le performance siano equivalenti, noterai che non lo sono invece i prezzi, che variano soprattutto in base a quanti dispositivi si desidera proteggere (oggi mediamente si parte da 50 euro per un pc a circa il doppio per 5 dispositivi). Per risparmiare, il consiglio è dunque di calcolare prima su quanti sistemi è necessario installare il programma, e poi valutare l’ opzione più conveniente. Tuttavia, in base anche alle recensioni degli utenti e ai punteggi storici, posso dire che il miglior antivirus in relazione spesa-resa è Kaspersky, che da ormai molto tempo non delude mai e resta sempre in prima posizione.

Di seguito i concorrenti, tendenzialmente di prezzo inferiore (ma non è una regola), che si posizionano nella fascia medio-alta, partendo dal punteggio medio maggiore.

Punteggio Distinto (voto >9 / 10):

Considerazioni: quasi tutti questi programmi, anche se non occupano i primissimi posti in classifica, sono comunque di alta qualità e fanno inoltre spesso degli sconti anche molto forti (è la legge del mercato!): personalmente consiglio di darci un’ occhiata, se si è fortunati si può arrivare a spendere anche la metà del prezzo medio, portandoci a casa soluzioni di alto livello.
Meritevole di nota è AVG, che nell’ ultimo quadrimestre è finalmente salito di fascia superando il punteggio del 9, grazie ad un piccolo miglioramento della barriera difensiva (al contrario di McAfee, che seppur restando nella stessa fascia ha perso qualche punto): vedremo nei prossimi punteggi come proseguirà questo trend per valutare cosa preferire tra queste soluzioni.

Punteggio Buono (voto >8 / 10):

Il punteggio medio di questi programmi è essenzialmente equivalente (con BullguardeScan ZoneAlarm in testa a pari merito, e Panda in coda), ma è bene far presente le potenziali grandi differenze di prezzo (in base alle promozioni e alla stagionalità), che vanno dunque considerate come discriminante laddove stessimo optando per una di queste proposte. Purtroppo, in ogni caso, questi software non hanno eccelso in punteggio quest anno, seppure abbiano dalla loro un’ interfaccia molto semplice e intuitiva. E’ inoltre bene tenere presente che tutti questi programmi, escluso ZoneAlarm, si ritrovano qui a causa di un peggioramento rispetto ai punteggi del quadrimestre scorso: valutiamo questo trend dunque, prima di procedere ad un eventuale esborso.

*Nota in merito ad eScan: il sito italiano al momento è trascurato a causa di cambio di fornitore del servizio, come mi è stato gentilmente confermato dal supporto generico in inglese. Sono al corrente del problema e stanno lavorando per risolverlo, motivo per cui per ora linko solamente il sito di eScan in inglese.

Punteggio Sufficiente (voto >7 / 10):

Il nuovo arrivato in questa compagnia secondo gli ultimi test invernali è, suo malgrado, G-Data, che non ha saputo tenere alto il punteggio come i report scorsi: confidiamo nei futuri risultati!
Vipre invece, dopo essere sceso nell’ insufficienza in passato, è ora finalmente risalito e sta continuando a farlo negli ultimi tests: con il suo prezzo molto basso ora può calzare proprio a pennello per chi non ha grandi esigenze.

Analizzando con una visione più ampia la classifica di quest anno, possiamo concludere che non esiste un miglior antivirus 2017 in assoluto, infatti tutto dipende strettamente dalla capacità di spesa e dalle priorità che ha ogni tipo di utenza.

Solo per fare un esempio, per chi è disposto a risparmiare senza pretendere il top di gamma, i migliori antivirus 2017 indicati potrebbero essere Bullguard, AVG, oppure Panda.

Personalmente tuttavia ritengo che, aggiungendo pochi euro in più all’ anno (e alla luce degli attacchi informatici sempre in agguato), sia meglio affidare la sicurezza del sistema e dei dati a protezioni di alto livello: ecco perché mi sento di consigliare, come proposta di alta qualità più conveniente di quest anno, la gamma di Kaspersky: clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Eccoci qui, al termine della nostra classifica dei migliori antivirus 2017! Se sei arrivato a leggere fino qui e non ti sono bastate le informazioni di questo articolo, ti invito a farmelo sapere nei commenti sotto, sarò lieto di risponderti: intanto, ti invito a leggere quali sono i migliori antivirus gratuiti di quest’ anno per farti una tua idea senza dover affrontare alcuna spesa. Spero davvero di esserti stato utile e di averti dato una visione più chiara di questi software.

Ciao e.. buona navigazione! :)

Simone

*Piattaforma di riferimento: Windows 10, tipo di utenza home user, dati aggiornati alla data di questo post.

Antivirus Gratuito, quale scegliere?

Dopo aver distinto basilarmente due categorie di prodotto esistenti, dedicherò questo post alla ricerca del miglior antivirus 2017 gratuito: di conseguenza, in questa sezione ho incluso esclusivamente i soli programmi che offrono una protezione di base a costo zero, escludendo eventuali versioni trial di 30 o 60 giorni; sia chiaro, anche queste aziende propongono, per chi ne avesse bisogno, versioni dei loro prodotti a pagamento, seppur facoltative: non sono delle onlus!

I test sono periodicamente eseguiti dall’ istituto indipendente Av-Test, che verifica con questi tre criteri:

  • livello di protezione
  • impatto sulla velocità del pc
  • impatto sulla fruibilità delle funzioni dell’ intero sistema (falsi allarmi, blocchi dei siti non dannosi, ecc..)

L’ unico software che da molto tempo è nettamente sopra la media su tutti e tre i fronti è Avira (www.avira.com): le altre soluzioni che di seguito vedremo, si trattano di un compromesso che sacrificherà necessariamente uno dei tre fattori sopra elencati, almeno per quest anno.

N.B. Di punteggio molto simile,  ma purtroppo ora non più disponibile in soluzione completamente free, avremmo avuto la proposta di ZoneAlarm (www.zonealarm.it): ora viene “regalato” solamente se si acquista il prodotto Pro Firewall, ma vi terrò aggiornati se l’ azienda dovesse fare un passo indietro e mettere nuovamente a disposizione la soluzione antivirus in modalità completamente gratuita e slegata dall’ acquisto di altri prodotti.

Concentrandoci solo sulla barriera difensiva, e tenendo conto che la media industriale del grado protettivo si attesta oggi tra il 96% e il 98%, i software che ad oggi stanno totalizzando il punteggio medio massimo sono AVG Anti-Virus FreePanda (www.pandasecurity.com), e Avast (www.avast.com); tuttavia, mentre i primi due hanno dalla loro uno scudo un po’ più forte del terzo, ne risentono leggermente le prestazioni del sistema: per un sistema più reattivo a discapito della protezione, è dunque preferibile installare Avast (personalmente l’ ho usato per mesi su un vecchio portatile, senza avere alcun problema di velocità).

Se per qualsiasi ragione non ci piacciono le soluzioni al momento vincitrici, abbiamo le seguenti soluzioni di antivirus gratis, in base alle preferenze e all’ utilizzo:

  • Comodo (www.antivirus.comodo.com), che elenco per completezza, pur sempre restando un software molto leggero e reattivo, non è all’ altezza dei suoi colleghi sopra citati, almeno per quest anno, a causa dei suoi punteggi bassi.
  • Microsoft Security Essentials: nonostante sia naturalmente ben integrato con i sistemi e gli applicativi Windows, ha però uno scudo antivirale molto al di sotto della media: se teniamo conto che non è nemmeno tra i più veloci, questi fattori non lo rendono, per ora, all’ altezza dei suoi sfidanti.

In conclusione, in base ai dati oggettivi attuali, il miglior antivirus gratis del momento è Avira (che personalmente utilizzo), seguito da AVGAvast e Panda.

Ci vediamo nel prossimo post, dove analizzeremo le proposte a pagamento delle diverse software house.

A presto!

Miglior Antivirus 2017: ti devo pagare?

Prima di partire alla ricerca del nostro miglior antivirus 2017, dobbiamo a mio avviso necessariamente fare due distinzioni importanti: modalità di utilizzo del dispositivo (svago, lavoro, transazioni con dati sensibili, ecc.) e tipologia di utente (bambini e minori, navigatori esperti, utenti che cliccano ovunque si possa cliccare installando milioni di toolbars e quant’ altro, e via dicendo).

Ne conseguono essenzialmente due grandi tipologie: antivirus free e a pagamento.

Perchè spendere denaro per qualcosa allora, se possiamo averlo gratuitamente? La risposta è semplice quanto scontata: le protezioni a pagamento, oltre ad integrare in un unico pacchetto delle soluzioni che solitamente dobbiamo ricercare manualmente ed abbinare (ad esempio, ma non solo, antivirale + antimalware + firewall), hanno anche un supporto con standard più alti (telefonica, in remoto, via email), e pacchetti di funzionalità opzionali come protezione dei minori, dalle pubblicità e dai tentativi di frode.

Non voglio fare di tutta l’ erba un fascio, sia chiaro: come in tutte le cose, un servizio gratuito può essere molto valido mentre uno costoso potrebbe risultare scadente, e sicuramente qualche lettore potrebbe obiettare alla mia “generalizzazione”, ma queste sono normalmente le grandi differenze tra le due tipologie.

Nel seguente articolo vedremo innanzitutto i programmi gratuiti, e quali sono i test che possono fare emergere un vincitore piuttosto che un altro nella nostra classifica, per scoprire quali sono i migliori antivirus in circolazione oggi senza spendere un centesimo.

A presto!

Miglior Antivirus 2017, risultati e classifiche.